Ellis Island Museo dell’immigrazione di New York

Ellis Island Museo dell’immigrazione di New York

25 Febbraio 2015 0 Di Luigi Santoro
Spread the love

A Ellis Island si trova il Museo dell’immigrazione di New York, famosa dal 1894 quanto divenne stazione di smistamento per gli immigranti.



Oggi circa 10 milioni di americani possono rintracciare le loro radici attraverso il museo dell’immigrazione di Ellis Island.
Le valigie enormi che ancora si possono ammirare ti fanno ritornare indietro nel tempo, gli oggetti in esposizione sono originali donati dagli eredi degli emigranti

Alcune informazioni:

Il complesso di edifici a Ellis Island è imponente. Il primo edificio fu distrutto da un incendio nel 1897, quello che attualmente è destinato a museo fu costruito nel 1903 e negli anni successivi ne furono edificati molti altri, su interramenti che vennero aggiunti all’isola per adeguare gli spazi disponibili al sempre crescente numero di persone che dovevano transitare di lì.
Gli edifici, poi, furono abbandonati fino alla metà degli anni Ottanta, quando l’edificio principale a quattro torrette venne completamente ristrutturato e riaperto nel 1990 come Museo dell’Immigrazione. E’ un museo che ricrea con forza espressiva l’atmosfera del luogo con film e mostre fotografiche che celebrano l’America come nazione di immigrati.

Ci sono posti che si devono vedere, si deve riflettere sul passato e sul presente, con intensità capire i drammi avvenuti, le conquiste ottenute e tragedie che ancora si perpetuano. L’isola di Ellis Island è questo

Ellis-Island Ellis-Island Ellis-Island Ellis-Island Ellis-Island Ellis-Island Ellis-Island Ellis-Island

Per arrivare a Ellis Island è sufficiente prendere il battello che parte da Battery Park che va verso la Statua della Liberta, e dopo aver visitata la statua proseguire per Ellis Island, l’ingresso è incluso nel biglietto del battello, è possibile visitare Ellis Island con la City Pass o New York Pass.

Al primo piano è possibile ammirare una mostra permanente Peopling of America, dove raccoglie le registrazione degli immigrati.

Al secondo piano si trovano la Sala di registrazione dove rievocano esperienze di vita vissuta attraverso le mostre fotografiche e oggetti usati durante il viaggio e dove è possibile ascoltare le voci registrate di chi è passato.

All’esterno del museo si trova invece il Wall of Honor, il muro sul quale sono iscritti in rame i nomi di migliaia di immigrati.

Il museo dell’immigrazione a New York è aperto tutti i giorni eccetto il 25 dicembre; l’ingresso e la visita con audio tour sono gratuiti.

Se siete curiosi di scoprire se avete o meno zii, nonni o bisnonni italoamericani vi basterà collegarvi al sito ufficiale di Ellis Island. Sono disponibili online tutti gli archivi, compresi del formato digitale dei registri originali. La registrazione gratuita vi permetterà di effettuare ricerche più approfondite.

Indirizzo: Jersey City, NY 07305, Stati Uniti –  Sito Web: http://www.libertyellisfoundation.org/
Sito Web Battello: http://www.statuecruises.com/