l’Empire State Building, nel cuore di Manhattan, non è solo un monumento architettonico; è una testimonianza vivente della tenacia umana e della grandezza della “Grande Mela”. 

In questo articolo, ci immergeremo nella storia affascinante di questo gioiello di acciaio e pietra calcarea, esplorando la sua architettura distintiva, i momenti storici che ha attraversato e la sua ineguagliabile vista panoramica.

Preparatevi a sollevare lo sguardo verso le nuvole mentre ci addentriamo nel cuore e nell’anima dell’Empire State Building.

Dove si trova e come arrivarci

Il grattacielo si trova nel cuore di Manhattan, rendendosi una delle principali attrazioni turistiche di New York City.
La sua posizione strategica al 20 West di 34th Street, tra la Quinta e la Sesta Avenue, lo colloca al centro di una delle zone più vibranti e vivaci della città.

Come arrivarci

Diverse linee della metro, tra cui la linea B, D, F, M, N, Q, R, e W, fermano nelle vicinanze.
La stazione di Penn Station è anche a breve distanza a piedi.

L’osservatorio dell’Empire State Building

L’osservatorio dell’Empire State Building

l’osservatorio dell’Empire State Building ti regalerà una vista mozzafiato che non dimenticherai mai.

Dall’alto dei suoi 86 e 102 piani, potrai ammirare un panorama a 360 gradi che abbraccia l’intera metropoli: grattacieli svettanti, ponti iconici e strade brulicanti di vita si dispiegheranno davanti ai tuoi occhi.

Lasciati catturare dalla vastità di Central Park, scorgi la sagoma maestosa della Statua della Libertà e perditi nell’incanto del fiume Hudson: l’Empire State Building ti offre una prospettiva unica per apprezzare la grandiosità di New York.

L’osservatorio è stato rinnovato nel corso degli anni per offrirti una visita ancora più coinvolgente e confortevole.
Mostre informative, spazi interattivi e audioguide ti accompagneranno alla scoperta della storia e dei segreti dell’edificio e della città.

Prezzi dei biglietti per l’osservatorio

I biglietti per l’osservatorio sono disponibili online e in loco.
Prenota in anticipo per evitare lunghe code e saltare una delle tre file.

Due opzioni imperdibili:

🎟️ Osservatorio al 102° e 86° piano: $75.00 adulti, $69.00 bambini

🎟️ Osservatorio all’86° piano: $44.00 adulti, $36.00 bambini

Il giovedì, venerdì e sabato sera, dalle 22 all’1, l’atmosfera all’osservatorio dell’86° piano diventa ancora più magica grazie alle note di un sassofonista. 

Visitare l’Empire State Building con i vari pass turistici

L’accesso all’osservatorio è compreso in tutti i pass, offrendo un risparmio significativo rispetto all’acquisto dei biglietti singoli.

Acquistando il New York City Pass potete visitare 2 volte l’Empire, tornando la sera dello stesso giorno, dopo le ore 22.

🎟️ Lista completa dei Pass con accesso al grattacielo e l’osservatorio

I pass offrono l’ingresso gratuito e la possibilità di evitare le code alla biglietteria.
Ogni pass comprende il biglietto per l’osservatorio dell’86° piano.

Osservatorio al 102° piano

osservatorio al 102° piano dell'Empire State Building
102° piano

Con un supplemento, è possibile salire fino al 102° piano a un’altitudine di 381 metri, dove si trova un secondo osservatorio, situato proprio sotto il pennone.
L’osservatorio è stato recentemente rinnovato per offrire una vista panoramica aggiuntiva a 360 gradi della città, caratterizzata da vetrate a tutta altezza (prima vi era una parte in muratura che limitava la visuale).

L’ascensore, azionato manualmente, rappresenta un’esperienza suggestiva, rivelando gradualmente la vista su New York durante la salita.

Biglietto fino al 102° piano dell’osservatorio

I biglietti per l’Empire State Building includono l’accesso al 102° piano.
Da questa posizione elevata, potrete godere di una vista panoramica a 360° attraverso ampie vetrate che si estendono dal pavimento al soffitto in ogni direzione.

Orario per visitare l’osservatorio di notte

Empire State Building di notte

L’Empire State Building accoglie visitatori tutti i giorni, con orario continuato dalle 9 del mattino fino a mezzanotte.
Per godere appieno della vista notturna, l’ultimo ascensore parte alle 23:15, consentendo di ammirare lo skyline di New York illuminato, un’esperienza particolarmente suggestiva, soprattutto nei mesi estivi quando la temperatura sulla terrazza panoramica esterna è gradevole.

Vi ricordo che il CityPASS ha la possibilità di salire sulla vetta del grattacielo due volte nello stesso giorno, sia di giorno che di notte, regalando una prospettiva unica sulla città che mai dorme.

Le luci dell’l’Empire State Building

le luci degli ultimi piani dell'Empire State Building

Ammirate l’Empire State Building di notte per un’esperienza davvero speciale.
La cima del grattacielo sfoggia un abito di luci a LED che lascia senza fiato, con i piani superiori che brillano di bianco nella maggior parte delle notti.
Ma preparatevi a un vero spettacolo di colori durante eventi speciali e festività!

Sapevate che questa tradizione nacque quasi per caso? Negli anni della Grande Depressione, quando l’Empire State Building era stato appena inaugurato, molti dei suoi piani erano ancora vuoti.
Per mascherare questo “vuoto”, si decise di illuminare i piani superiori.
Un’idea brillante che si è rivelata vincente!

Nel corso degli anni, gli spazi vuoti si sono riempiti, ma la tradizione delle luci è rimasta.
Anzi, si è arricchita! Ora, a seconda dell’evento che si celebra, l’Empire State Building si veste di colori diversi.
Il Columbus Day, ad esempio, la bandiera italiana illumina la notte, mentre per l’Independence Day brillano i colori americani, rosso, bianco e verde per il Natale, rosso e oro per il Capodanno cinese, e così via.

Un vero e proprio spettacolo di luci che rende l’Empire State Building ancora più iconico e affascinante. Un’esperienza da non perdere se vi trovate a New York!

Sul sito ufficiale è disponibile il 📅 calendario completo dell’illuminazione per l’intero mese.

Curiosità sull’Empire State Building

King Kong Empire State Building

La matita gigante: La leggenda narra che la forma dell’edificio sia stata ispirata da una matita. La sua struttura slanciata e affusolata ricorda davvero questo oggetto di uso comune.

Un soprannome poco lusinghiero: All’epoca della sua inaugurazione, durante la Grande Depressione, l’Empire State Building era soprannominato “Empty State Building” (“Grattacielo vuoto“) per via dei numerosi piani vuoti.

Un dirigibile come attracco: Inizialmente, il progetto prevedeva un’antenna sulla cima per l’ormeggio di dirigibili, un mezzo di trasporto molto in voga negli anni ’30.

Il “King Kong” di scena: L’Empire State Building è stato protagonista di diverse pellicole hollywoodiane, tra cui la celebre scena di King Kong del 1933.

Un punto panoramico mozzafiato: Le due terrazze panoramiche dell’Empire State Building, situate all’86° e al 102° piano, offrono una vista mozzafiato su New York City.

Un’attrazione per gli sportivi: Ogni anno, migliaia di persone si sfidano nella “Empire State Building Run-Up”, una gara di corsa che consiste nel salire a piedi i 1.860 gradini dell’edificio.

L’altezza e i primati dell’Empire State Building

altezza Empire State Building
  • L’Empire State Building è alto 381 metri (1.250 piedi) dal livello della strada all’ultimo piano.
  • Contando l’antenna, l’altezza totale raggiunge i 443,2 metri (1.454 piedi).
  • L’Empire State Building è stato l’edificio più alto del mondo per 39 anni, dal 1931 al 1970.
  • Ancora oggi, l’Empire State Building è il quarto edificio più alto di New York City, il sesto negli Stati Uniti e il 43° più alto del mondo.
  • L’Empire State Building è stato il primo edificio a raggiungere i 100 piani.
  • All’epoca della sua costruzione, era l’edificio con la facciata in pietra calcarea più alta del mondo.
  • L’Empire State Building è stato il primo edificio ad avere un sistema di ascensori a due piani.
  • L’antenna dell’Empire State Building è stata la più alta del mondo per 40 anni.
  • L’Empire State Building è stato il primo edificio ad avere un sistema di illuminazione esterno computerizzato.

Altre informazioni

  • L’Empire State Building ha 1.860 gradini.
  • L’edificio pesa circa 365.000 tonnellate.
  • La superficie totale dell’edificio è di 204.385 metri quadrati.
  • L’Empire State Building è stato visitato da oltre 100 milioni di persone da quando è stato inaugurato.

La storia dell’Empire State Building

Empire State Building: la sua storia il simbolo della rinascita americana

Immaginate la New York degli anni ’30. La Grande Depressione morde le caviglie della città, lasciando dietro di sé macerie economiche e sociali.
Eppure, proprio in questo clima di incertezza, sorge un gigante di acciaio: l’Empire State Building.

La Reynolds Building Corporation, guidata dal magnate John J. Raskob, scommette sulla forza di New York e avvia la costruzione di un grattacielo che sfiderà le leggi della gravità e, in un certo senso, quelle della Depressione stessa.
Il terreno sulla Quinta Strada diventa il palcoscenico di un’impresa titanica.

Mentre la città arranca, la costruzione dell’Empire State Building avanza a ritmo serrato.
In soli 410 giorni, 3.400 lavoratori, incuranti delle pericolose condizioni, completano l’opera.
Un’impresa che sa di miracolo in un’epoca in cui la disoccupazione dilaga.

L’Empire State Building non è solo un edificio. È un simbolo di speranza e resilienza in un momento buio per l’America.
La sua storia è costellata di aneddoti, come il drammatico incidente del 1945 quando un B-25 si schiantò contro i suoi piani, causando danni ingenti ma non scalfendo la sua tenacia.

Negli anni, l’Empire State Building diventa un’icona di New York City. Le sue luci si accendono per celebrare eventi speciali, le sue terrazze offrono una vista mozzafiato sulla città e la sua storia ispira artisti e scrittori.

L’Empire State Building, con la sua mole imponente e la sua storia ricca di sfide e successi, è un monumento alla tenacia umana.
Un gigante di acciaio che svetta sulla città come un faro di speranza, un esempio di come l’ingegno e la determinazione possano trionfare anche nelle avversità.

Oggi, l’Empire State Building è una tappa obbligata per ogni visitatore di New York. Un luogo dove ammirare la bellezza della città e immergersi nella storia di un’epoca difficile, ma ricca di coraggio e speranza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *